x Seychelles image

Mahé (SEZ)

x

Aeroporto Andata Ritorno
*From October 2017

Guida alle Seychelles La guida di viaggio completa per le Seychelles

Prenota la tua struttura

Praslin


Vallée de Mai

Questa perla di Praslin è sede di ciò che resta delle foreste di palme originali delle Seychelles ed è stata spesso definita "giardino dell'Eden" per la sua natura isolata e mistica.

Solo nel 1966 la valle è stata dichiarata area naturale protetta dal governo delle Seychelles per l'unicità degli oltre 1.400 esemplari del leggendario Coco de Mer che vi si trovano.



Quando le Seychelles facevano ancora parte del supercontinente Gondwana, prima della suddivisione nei continenti di oggi, la diversità vegetale e animale unica della zona si era già formata, e grazie all'isolamento geografico, essa si è conservata fino ad oggi. Le operazioni volte alla conservazione mirano proprio ad estirpare piante invasive o introdotte dall'essere umano per preservare il carattere originale della valle come habitat del cocco di mare.

Nella giungla originale ed incontaminata da milioni di anni si possono seguire le tracce della preistoria e trovare tutte le sei specie di palme endemiche della zona. Il Coco de Mer, la palma con la più grande noce del mondo, è particolarmente ammirato dai visitatori ed è grazie ad esso che il parco è stato incluso tra i patrimoni mondiali dell'UNESCO, che nel maggio 1983 ha riconosciuto la Vallée come "eccellente esempio di una foresta di palme caratteristica delle Seychelles".

La Vallée de Mai è stata riconosciuta Patrimono Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.La Vallée de Mai è stata riconosciuta Patrimono Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.

Il cocco di mare cresce spontaneamente solo a Praslin e Curieuse, l'esemplare più vecchio ha circa 300 anni ed è alto 27 m. Ha un tronco perfettamente dritto e grandi foglie a forma di ventaglio. L'albero femmina produce un frutto a forma di cuore che può pesare fino a 25 kg - un seme così grande o pesante non esiste da nessuna altra parte del mondo. A causa di queste proporzioni straordinarie non può essere trasportato da animali, e anche in acqua la noce affonda, a meno che sia marcia. A causa della sua forma insolita, che ricorda il grembo di una donna, aveva un grande valore tra le coppie di amanti ed era considerata un tesoro ambito tra le corti reali del passato.

Anche oggi il cocco di mare è un souvenir prezioso. Ma chi vuole portarsene a casa uno deve scavare bene nelle proprie tasche: i prezzi variano tra i 200 e i 600€. Dall'aspetto non meno erotico tuttavia sono gli alberi maschi di questa specie: infiorescenze a forma fallica sporgono per vari metri dalle corone di foglie, quindi non c'è da meravigliarsi se in passato si dicesse che il maschio e la femmina di questi alberi si accoppiassero tra di loro in segreto durante la notte. Un ecologista di Darmstadt ha scoperto nel corso delle sue ricerche sulla riproduzione di questa palma che molti nutrienti vengono trasportati ai piedi del tronco attraverso le foglie, così che i semi che vi cadono sopra possano germinare e svilupparsi. Questo fenomeno che ricorda un po' la cura della nidiata è unica nel mondo vegetale.

Tuttavia, questa palma è ora a rischio di estinzione e fa parte della lista rossa della World Conservation Union IUCN; solo negli ultimi 50 anni è stato registrato un calo degli esemplari di circa il 30%. Oltre a parassiti, incendi e deforestazione deve essere controllato il commercio proficuo dei semi: ufficialmente vengono venduti circa 1.000 pezzi all'anno, vendite non registrate e furti tuttavia alzano il numero. Nel mercato asiatico, per esempio, la domanda e i prezzi sono particolarmente elevati - preparazioni a base di polpa del frutto vengono utilizzate come afrodisiaco. Dal momento che in passato si credeva che il frutto fosse una mitologica palma sottomarina, l'avidità nei suoi confronti si creò presto e da allora corre attraverso la storia delle Seychelles come un filo rosso.

Image
Image

Il sentiero Glacis Noire Trail che attraversa la Vallée de Mai è ben segnalato da cartelli ed è dotato anche di un percorso adeguato per chi è in sedia a rotelle. Il sentiero conduce i visitatori attraverso il sito, grosso circa 18 ettari, e permette di ammirare le imponenti piante. La luce diffusa, filtrata dalle enormi foglie di palma, crea un'atmosfera affascinante in combinazione con il fruscio delle foglie e lo scricchiolio dei rami. Si dovrebbero tenere in considerazione almeno due ore di tempo per esplorare queste meraviglie botaniche.

Una brochure disponibile presso la sede del parco fornisce ulteriori note e informazioni, tuttavia, una buona guida è sicuramente consigliata per dirigere lo sguardo e l'udito dei visitatori verso la flora o la varietà di gechi, rane e lumache, o persino il grande becco bulbul.

Una grandiosa foresta vergine: la Vallée de Mai a Praslin.Una grandiosa foresta vergine: la Vallée de Mai a Praslin.

Nella Vallée de Mai è anche presente il raro vasa minore (Pappagallo nero di Praslin), che ormai esiste solo qui e in Madagascar, nella forma di una sottospecie. È un volatile molto timido e di solito si sentono solo le sue grida. Chi ha intenzione di fare foto e non possiede un obiettivo particolarmente sensibile alle luci, dovrebbe attivare il flash. Solo sulla cima della Glacis Noire la luce si intensifica e dalla capanna sulla cima è possibile godere di una vista a 360°. Un piccolo bar all'ingresso del parco vi invita a concedervi un attimo di respiro e naturalmente non manca un negozio di souvenir.

Vallée de Mai, SIF – Seychelles Islands Foundation
Orari di apertura: tutti i giorni 8.00 - 17.30 | Costo d'ingresso 20 €/300 SCR
 
Prossimo capitolo: Riserva Fond Ferdinand
Questo sito utilizza dei cookie per migliorare la vostra esperienza browser. Scopri di più.