Mahé (SEZ)

x

Aeroporto Andata Ritorno
Frankfurt (FRA) Condor Ve Sa
London Heathrow (LHR) British Airways Me, Sa Gi, Do
Paris Charles de Gaulle (CDG)* Air France Ma, Gi, Sa Me, Ve, Do
Zurich (ZRH) Edelweiss Sa Lu
*da 31.10.2019

Guida alle Seychelles La guida di viaggio completa per le Seychelles

Prenota la tua struttura

Outer Islands


Le Amirantes

A circa 250 km a sud di Mahé iniziano le isole coralline delle Outer Islands, composte da 73 isole e atolli sparsi su una superficie molto vasta. Con un'area di oltre 200.000 km² occupano piú della metá dell'intera superficie del paese, ma solo il 2% della popolazione delle Seychelles ci vive. Uno dei gruppi più grandi delle Outer Island sono le Amirantes: Desroches, African Banks, Rémire, D’Arros, St. Joseph, Poivre, Étoile, Boudeuse, Marie Louise e Desnœufs.

Le Amirantes furono scoperte nel 1502 dal portoghese Vasco da Gama ed è in quell'occasione che vennero chiamate "Ilhas do Almirante" (“isole dell'ammiraglio”). Rispetto ad altre isole ricche di meraviglie naturali, le isole delle Amirantes possono offrire ai turisti piú che una piacevole escursione di un giorno, avendo persino un hotel. Ció che rende le Amirantes cosí degne di essere visitate sono la flora e la fauna uniche. I banchi corallini sono di bellezza stupefacente e sono un habitat ideale per i pesci pagliaccio, scorpione e cofano, una miriade di pesci pappagallo e le morbide anemoni marine.

 

Desroches

L'isola Desroches ha una superficie di solo 3,2 km² e si trova a 230 km a sud-ovest di Mahé, nel gruppo delle cosiddette Amiranti. Anche la storia di quest'isola ha a che fare con la produzione di copra - quella prodotta qui veniva considerata la migliore di tutto l'Oceano Indiano - ma da non molto tempo anche lei è diventata una meta turistica. E così oggi l'isola è sede del Desroches Island Resort, un hotel di lusso con circa 100 stanze. Da qui si può esplorare l'isola a piedi o in bicicletta e partecipare ad escursioni verso alcune delle isole vicine. Anche le immersioni e la pesca d'alto mare sono molto praticate, oltre al windsurf e kayak. Desroches è una miniera d'oro anche per gli appassionati di immersioni, dato che l'isola si trova su un atollo sommerso che sprofonda ripidamente verso il mare e che promette emozionanti immersioni tra canyon, tunnel e grotte. Nei mesi da novembre a maggio le condizioni sono le migliori. Chi vuole puó partecipare ad uno dei corsi della scuola di immersioni affiliata PADI annessa al resort.

La costa dell'isola è delimitata da 14 km di spiaggia di sabbia fine e la pista d'atterraggio, con collegamenti con Mahé ben cinque volte alla settimana, la rende l'isola delle Amiranti più facile da raggiungere, oltre che il luogo da cui partono i collegamenti con le altre isole. Gli isolani vivono in un antico insediamento, la cui più bella costruzione è la White House del 1925, dove vive l'amministratore. Dal faro situato sul lato orientale dell'isola si può godere di una vista meravigliosa. Un'abbondante avifauna popola questo luogo, come ad esempio il tessitore delle Seychelles, sterne bianche e tortore zebrate. Alcune tartarughe marine, come le caretta e le tartarughe verdi, vengono a deporre le uova sulla spiaggia locale. Desroches ottenne il suo nome nel 1771 dal Chevalier de Roslan, che era al comando della nave "L'Heure du Berger" e che voleva ricordare il Chevalier des Roches, il governatore di "Îles de France et de Bourbon", oggi Réunion.

 

African Banks

I banchi di sabbia ricoperti di arbusti delle African Banks occupano un'area di circa 10 km² e sono un rifugio ideale per migliaia di uccelli marini. L'origine del nome non è spiegata dettagliatamente – le isole vennero scoperte nel 1797 dall'ammiraglio Willaumez, che le chiamó Îlots Africains. A 10 km a nord-ovest rispetto al lato nord c'è un punto pericoloso per il traffico navale, la cosiddetta Lady Denison-Pender-Sandbank.

 

Rémire

Rémire, chiamata anche Eagle Island, è l'isola abitata più settentrionale delle Amirantes, con un'area di solo 0,27 chilometri quadrati. L'isola ovale è ricoperta da densa vegetazione e si eleva poco più di 3 metri sopra il livello del mare. In passato i depositi di guano erano molto sfruttati e venivano anche coltivate noci di cocco e verdure. Oggi sull'isola c'è un piccolo hotel. Rémire dispone anche di una pista d'atterraggio asfaltata lunga 457 metri e per molti anni è stata il luogo prescelto per i ritiri presidenziali del finesettimana. A meno di 3 km a nord-est dell'isola si trova l'omonimo Rémire Reef, grande 10 km².

 

D’Arros & atollo St. Joseph

D’Arros e l'atollo St. Joseph, con il suo straordinario anello di isolette, sono proprietá della vecchia famiglia reale iraniana. Fino al 2012 D’Arros era di proprietá dell'erede di L’Oréal Liliane Bettencourt, che l'ha venduta per 60 milioni di dollari. Qui vi sono un hotel ed un piccolo aeroporto. Su entrambe le isole nidificano innumerevoli berte del Pacifico ed altri uccelli. Sulle isole maggiori dell'atollo crescono casuarine, in passato si coltivavano palme da cocco.

 

Poivre

Poivre, anche questo un atollo a 38 km a sud-ovest rispetto all'atollo di Desroches, venne usato per molti anni come piantagione di vaniglia e cocco ed è ancora popolato. La superficie totale, inclusa la piattaforma corallina, è di circa 20 km².

 

Étoile e Boudeuse

Con una superficie di 0,01 km² Étoile, molto piatta e con un'altezza massima di 5 metri sul livello del mare, è quasi del tutto sprovvista di vegetazione. Come Boudeuse è del tutto disabitata. Entrambe le isole sono luoghi di nidificazione delle sterne fuligginose.

 

Marie Louise & Desnœufs

Marie Louise e Desnœufs in passato venivano sfruttate per l'estrazione del guano. Nel 1980 si tentó di sviluppare turisticamente Marie Louise e vennero costruite alcune piccole case, ma l'impresa non è riuscita a causa delle difficoltá a raggiungere l'isola, dato che i numerosi uccelli rendono l'atterraggio impossibile o comunque pericoloso. Anche attraccare all'isola alta solo 3 m è difficile a causa della costa ripida e le rocce di granito sulla riva. Solo poche persone vivono qui. Lungo la costa settentrionale di Desnoeuf sorgono alcuni edifici che a volte sono utilizzati dai ricercatori che si interessano per i numerosi uccelli marini dell'isola.

Questo sito utilizza dei cookie per migliorare la vostra esperienza browser. Scopri di più.