x Seychelles image

Mahé (SEZ)

x

Aeroporto Andata Ritorno
*From October 2017
  • Torna a tutti i racconti

    5 giorni sulle spiagge più belle del mondo

    Il mio compagno ed io avevamo pochi giorni di vacanza, ma abbiamo deciso di prenotare comunque un viaggio alle Seychelles. Volando di notte con Air Seychelles i cinque giorni a nostra disposizione li abbiamo vissuti appieno.

    Proprio perché avevamo poco tempo, abbiamo scelto di soggiornare direttamente a Mahé, a 15 minuti dall’aeroporto internazionale, nella zona di Beau Vallon, a nord dell’isola. Abbiamo scoperto che è una zona piuttosto turistica, con una spiaggia lunghissima molto bella su cui si affacciano diversi hotel, ristoranti, bar e locali e un bellissimo mercatino con bancarelle di souvenir e di street food dove si mangia con 5 euro.

    ImageLa lunga spiaggia di Beau Vallon

    Avendo scelto la formula bed and breakfast, per noi è stato ottimo perché ogni giorno abbiamo mangiato in un posto diverso provando la cucina locale, ma anche indiana, italiana e internazionale.

    Per visitare Mahé abbiamo noleggiato un’auto. Essendo dei dormiglioni l’abbiamo presa alle 12 e, poiché il noleggio durava 24 ore, abbiamo potuto restituirla il giorno successivo. La prima mezza giornata ne abbiamo approfittato per fare il giro delle spiagge del sud ovest di cui mi avevano parlato molto bene: Grand Anse, Anse Boileau e Anse Polite sono veri paradisi e ci siamo fermati a fare il bagno e a prendere il sole, ma in realtà sono tutte belle, piccole o grandi, sono molto diverse tra loro.

    ImageLa splendida spiaggia di Anse Boileau sulla costa est di Mahé

    Il sole alle Seychelles tramonta abbastanza presto, quindi sulla via del ritorno abbiamo fatto un tour by night di Victoria, la capitale, dove siamo tornati la mattina seguente per visitarla e fotografare i principali siti turistici, tra cui il tempio Indù.

    ImageIl tempio Indu a Victoria, la capitale delle Seychelles

    Abbiamo poi imboccato la strada di montagna che permette passare da una parte all’altra dell’isola e di andare da Victoria, a est, ad Anse d'Islette. Siamo rimasti impressionati scoprendo che ci sono montagne alte fino a 900 metri. La strada è bellissima, si attraversa la foresta tropicale e si vedono le tipiche rocce granitiche che sono poi il simbolo delle Seychelles, inoltre si incontrano alcuni luoghi storici come Mission Lodge, dove un tempo vi era una missione, e turistici come la Tea Factory dove si produce il tè.

    ImageLungo una strada di montagna a Mahé

    Su alcune spiagge di Mahé si possono trovare le rocce dalle forme arrotondate così caratteristiche di queste isole, ma per ammirare le più suggestive bisogna andare sull’isola di La Digue. E’ possibile fare una gita in giornata con uno dei tanti tour operator locali. Noi volevamo muoverci da soli e andare all’avventura. Abbiamo prenotato un taxi per la mattina seguente perché ci portasse al porto di Victoria da dove partono quasi ogni ora i traghetti per Praslin e da qui per La Digue. L’escursione è piuttosto costosa: solo il traghetto costa circa 100 euro a testa.

    Un volta giunti a La Digue è consigliato noleggiare una bicicletta. Nonostante ciò, è una visita che vale l’intero viaggio alle Seychelles. Il motivo sono le sue spiagge. Ne abbiamo viste parecchie fortunatamente nella nostra vita, dai Caraibi alle Maldive, da Mauritius a alla Thailandia, ma mai e poi mai avevamo trovato degli scorci così incredibili come quelli che regalano le spiagge di Grand Anse e Petite Anse, raggiungibili dopo una bella e faticosa pedalata.

    ImageLa spiaggia di Grand Anse a La Digue è una delle più belle del mondo

    Anche le altre spiagge sono belle, specie Anse Source d'Argent, che dicono sia una delle più belle del mondo. Tanto che per visitarla bisogna pagare un ticket d’ingresso. Ormai avevamo fatto 30…

    Questo diario vi è stato utile? YES!
  • Image di Ilaria