x
+ -
Seychelles image

Mahé (SEZ)

x

Aeroporto Andata Ritorno
*From October 2017
  • Torna a tutti i racconti

    Un paradiso in inverno!

    Abbiamo scoperto SeyVillas un po’ per caso cercando in internet una sistemazione per la nostra vacanza a PRASLIN. Avevamo già organizzato per conto nostro il viaggio aereo ed i trasferimenti e ci siamo affidati a loro solo per la prenotazione del soggiorno. Ci siamo trovati benissimo. Ci hanno dato ottimi consigli su quale parte dell’isola scegliere per il soggiorno in questo periodo dell’anno (gennaio); a causa dei venti alisei che soffiano in modo contrario nei due diversi periodo dell’anno (estate ed inverno) ci hanno consigliato di optare per la costa sud-ovest.

    ImageGrand Anse, spiaggia dell'Ocean Jewels Resort)

    Spiagge & escursioni

    Alla fine abbiamo scelto l’Ocean Jewels Resort sulla spiaggia di Grand Anse e abbiamo passato una settimana favolosa. Nonostante le previsioni viste in Italia sembravano suggerirci che saremmo stati una settimana intera sotto la pioggia (gennaio statisticamente è il mese più piovoso dell’anno), in realtà non una goccia è caduta sopra le nostre teste; il tempo era molto variabile ma le poche nuvole si allontanavano ad una velocità tale che abbiamo praticamente avuto quasi sempre il sole.

    Oltre alla spiaggia del nostro resort, la prima spiaggia che abbiamo visitato è stata Anse Lazio…veramente bellissima e da cartolina come immaginavamo…Onde spettacolari e colore del mare turchese intenso!!! Ci siamo subito scottati… per cui il giorno dopo visita obbligatoria a Vallee de Mai.

    ImageAnse Lazio

    Altra spiaggia da non perdere è sicuramente Anse Georgette; insieme ad Anse Kerlan fa parte del Constance Lémuria Resort e per poter avere accesso a queste fantastiche spiagge è necessario avere un’autorizzazione da parte del resort stesso (previa telefonata o mail il giorno precedente).

    ImageElvira e Paolo ad Anse Georgette
    ImageFrutta fresca ad Anse Gerogette
    ImageElvira e Lorenzo ad Anse Georgette
    ImageAnse Kerlan

    Un'escursione da non perdere è senz’altro anche l’Isola di Curieuse (famosa per ospitare la riserva naturale delle tartarughe di terra giganti) cui è seguita una bella tappa alla piccola isola di Saint Pierre in cui abbiamo praticato snorkelling.

    ImageLe tartarughe giganti di Curieuse Island ImageSnorkeling presso l'isoletta di St. Pierre

    La struttura

    Che dire infine della spiaggia dinanzi al nostro resort??? Senza dubbio bellissima e magnifica con la sua spiaggia abbagliante e mai affollata… sembra proprio di essere gli unici turisti dell’isola.

    ImageLa famiglia al completo

    La struttura (Ocean Jewels Resort) è ottima e la consiglio veramente a tutti; per un prezzo che potremmo considerare in Italia accettabile per una stanza in hotel abbiamo avuto a disposizione un appartamento di 80 mq con una cucina enorme, uno spazio con salotto e sala da pranzo ed una camera da letto, oltre ad una veranda privata arredata con tavolo e sedie e piccolo giardinetto. Il resort era composto da 4 palazzine, due con un appartamento come il nostro a piano terra e altre due che erano vere e proprie villette con cucina e salotto al piano terra e due camere e due bagni al piano superiore e direttamente sul mare...una favola…l’ideale per due famiglie. Nel resort c’era anche uno spazio coperto arredato con il barbeque, tavolone e panche in legno sulla spiaggia…ci abbiamo cucinato pesce una sera con una coppia di italiani conosciuta lì…è stato bellissimo mangiare sulla spiaggia di sera tra il silenzio della notte seychellese, solo il rumore del mare e un cielo stellato mai visto prima…

    La struttura è veramente molto curata e dotata di ogni confort (piccola spiaggia privata con ombrelloni e lettini) e doccia. Pulizia giornaliera. Solo un piccolo dettaglio; forse il proprietario (un inglese credo, trasferitosi lì con la famiglia) dovrebbe rivedere la gestione della colazione. La portano direttamente in appartamento su ordinazione, ma dal momento che solo una persona si occupa della preparazione, si è costretti a rispettare un turno prestabilito con il rischio di dover aspettare la colazione anche in quei giorni che magari avevi organizzato un’escursione di prima mattina.

    ImageLa nostra struttura, l'Ocean Jewels Resort
    Image 

    Il resort non è proprio a Grand Anse ma ad Amitié, un paio di km fuori dal paese verso il piccolo aeroporto. Ci sono comunque in zona piccoli minimarket gestiti da indiani ed uno gestito dal proprietario del resort (una piccola boutique con articoli anche italiani, ma molto caro). I ristoranti sono piuttosto cari, per questo motivo mi sento di consigliare un alloggio che abbia almeno un angolo cottura per cucinare qualcosa e non essere costretti a mangiare sempre fuori. So che c’erano anche un paio di take away che dicono essere più economici ma noi non li abbiamo sperimentati.

    Praslin si può girare tranquillamente con gli autobus locali; bisogna solo essere preparati alla loro guida spericolata, ma sono molto economici (l’equivalente di circa 50 cc di euro nella loro moneta e nostro figlio di 5 anni non pagava).

    Conclusione

    In sostanza è stata una bellissima vacanza e mi sento di consigliare a tutti la struttura che ci è stata suggerita da seyvilllas e di appoggiarsi a loro per ogni chiarimento.

    La coppia di italiani conosciuti lì si sono appoggiati interamente a Seyvillas e ci hanno detto che non hanno certo pagato di più per voli e trasferimenti; inoltre avevano un loro rappresentante in loco che li ha aiutati anche quando i loro bagagli sono rimasti a Dubai causa scalo troppo breve tra i due voli.
    Io ho già dati i riferimenti a tutti coloro cui parlavo della mia vacanza e mi piace raccontarlo anche qui sul sito Seyvillas; magari qualcuno troverà utili i nostri resoconti di viaggio.

    Elvira, Lorenzo e Paolo
    Questo diario vi è stato utile? YES!
  • Image di Elvira, Lorenzo e Paolo