x
+ -
Seychelles image

Mahé (SEZ)

x

Aeroporto Andata Ritorno
*From October 2017
  • Torna a tutti i racconti

    La Digue: perla delle Seychelles!

    Abbiamo deciso di conservarci un po’ di ferie estive e spenderle per questo viaggio in un periodo forse di non grande affluenza sulla destinazione Seychelles. La nostra preferenza si è limitata alla sola isola di La Digue seguendo il consiglio di amici che avendo fatto un tour delle isole durante il mese Novembre 2015 si erano innamorati perdutamente tra tutte proprio di questa isoletta. Il motivo? Sicuramente (l’abbiamo capito subito anche noi) è la tranquillità dovuta anche al traffico automobilistico praticamente inesistente oltre alla presenza di numerose spiagge con caratteristiche diverse le une dalle altre.

    Durante la nostra vacanza abbiamo soggiornato presso la guest house Villa Veuve. La struttura si presenta molto ben curata anche se unica nota a sfavore è la distanza dal “centro turistico” ovvero la zona del porto di La Passe. La struttura in questione presenta comunque alloggi di recente costruzione e punto forte (che per noi italiani è sempre molto importante) sono i piatti della cucina creola gustosi e ben preparati. Un ringraziamento particolare lo dobbiamo rivolgere alla signora Jasmine (proprietaria della guest house), la cui disponibilità ci ha aiutato durante le fasi di soggiorno e di organizzazione del motoscafo per la visita alle isole di Coco e Felicité.

    ImageVilla Veuve, La Digue ImageAnse Source d'Argent

    Mi sento di consigliarvi questa destinazione non solo per il mare eccezionale in cui vi troverete a bagnarvi ma soprattutto per la tranquillità che regna su tutta l’isola. Fattore di grande importanza è la possibilità di vagare in bicicletta (che praticamente tutte le strutture di accoglienza vi possono noleggiare) per tutta l’isola andando alla scoperta delle varie spiagge. Cosa importante è visitare anche l’interno dell’isola che vi permetterà di scoprire una vegetazione rigogliosa e una fauna diversa da quella a cui siamo abituati in Italia. Assolutamente splendida.

    ImageGrand Anse

    Vorrei mettervi a conoscenza che l’isola di non grandi dimensioni (3 km circa di larghezza per 5 km di lunghezza) presenta delle differenze sostanziali tra le spiagge rivolte ad ovest che si presentano calme e con degrado lento verso il mare e quelle rivolte ad est che presentano tipiche caratteristiche oceaniche, con onde abbastanza importanti e degrado al mare veloce. Tutte comunque di rara bellezza.

    ImagePetite Anse ImageAnse La Réunion

    La natura su quest’isola regna ancora incontrastata e spesso si possono fare incontri inattesi in spiaggia.

    ImageTartaruga ad Anse Severe

    Benché la nostra permanenza sull’isola sia stata splendida ed interessante, la nostra curiosità ci ha portato ad accordarci con il personale dell’isola per visitare anche le splendide Felicitè e Cocò. Qui abbiamo fatto snorkeling presso la barriera che le circonda rimanendo piacevolmente sorpresi dal fatto che nonostante la barriera corallina abbia risentito degli effetti del riscaldamento globale la fauna marina di questi mari è ancora particolarmente ricca e variopinta.

    ImageCoco Island ImageIsola di Felicité

    Il rientro in Italia ci ha resi tristi, tornando nel nostro paese con nebbia e pioggia ma comunque contenti per il soggiorno a La Digue. I nostri ringraziamenti vanno innanzitutto a Seyvillas la cui organizzazione non lascia nulla al caso , ci ha infatti seguito ottimamente in tutti trasferimenti di aeroporto, battelli, taxi e assistenza in loco.

    I nostri complimenti a Seyvillas!!!

    Massimo e Cristina
    Questo diario vi è stato utile? YES!
  • Image di Cristina e Massimo