x
+ -
Seychelles image

Mahé (SEZ)

x

Aeroporto Andata Ritorno
*From October 2017

Guida alle Seychelles La guida di viaggio completa per le Seychelles

Mappa delle Seychelles

Sport e tempo libero

Snorkeling ed immersioni

Le Seychelles sono sede di alcuni dei migliori siti di immersioni di tutto il mondo e offrono un'esperienza unica sia per i diver esperti che i principianti. Non c'è un'immersione particolare che caratterizza le Seychelles, piuttosto è la totalità delle varie esperienze che rende questa zona così speciale sott'acqua. La posizione in mezzo all'oceano aperto garantisce sempre qualcosa di emozionante e incontri sorprendenti. Intorno alle isole ci sono diverse barriere coralline e paesaggi sottomarini letteralmente unici, che si possono esplorare passando intorno alle rocce di granito.

Su tutte e tre le isole principali ci sono centri di immersione, le distanze fino ai rispettivi punti di immersione sono piacevolmente brevi. Le 43 isole interne delle Seychelles sono il residuo di un'antica catena montuosa situata su un altopiano ora sommerso, che offre una grande varietà di vita sottomarina. Coralli, banchi di pesci colorati e barriere ricoperte di spugne aspettano i subacquei curiosi che vogliono esplorare questo fantastico mondo subacqueo. Nei mesi ricchi di plancton c'è una buona possibilità di vedere mante e squali balena. Dato che le Seychelles sono state risparmiate dal turismo di massa è ancora abbastanza raro incontrare altri gruppi di immersione nell'area delle isole interne.

ImageImmersioni e snorkeling sono qualcosa da non perdersi. Il mondo sottomarino delle Seychelles vi aspetta!

Anche le immersioni al largo delle isole delle Outer Islands rappresentano un'esperienza unica. Si possono ammirare mante giganti muoversi nell'acqua con elegante leggerezza, banchi di pesci pappagallo girare intorno ai visitatori, gorgonie e coralli rossi. I percorsi sott'acqua passano accanto a piccole gole e anche ad alcuni relitti. Le profondità in cui si possono fare immersioni alle Seychelles sono variabili: al largo delle coste delle Inner Islands si può arrivare fino a 20 m di profondità d'immersione, mentre al largo delle coste delle Outer Islands si arriva a circa 40 m. A causa della popolarità di questo sport ormai ci sono oltre una dozzina di scuole di immersione, dove si può partecipare a lezioni ed escursioni e prendere in prestito l'attrezzatura necessaria. La maggior parte delle scuole è autorizzata a rilasciare licenze di immersione valide a livello internazionale. Chiunque si presenti in quanto principiante dovrebbe portare un certificato medico per la propria sicurezza, i sub esperti invece devono portare solo la loro certificazione (brevetto) e la loro esperienza subacquea. I mesi di aprile-maggio e ottobre-novembre sono particolarmente adatti, infatti in questi periodi il mare è generalmente tranquillo e la visibilità di oltre 30m è particolarmente buona. Alle Seychelles sono da consigliare anche le immersioni notturne!

 

Vela

Il numero di isole che vale la pena visitare alle Seychelles potrebbe complicare la decisione di dove trascorrere il proprio viaggio. Un'interessante opzione per conoscere questo arcipelago e le sue tante sfaccettature è offerta dalle diverse crociere, i cui vantaggi sono evidenti: è possibile scoprire più isole nel contesto di una vacanza molto varia e allo stesso tempo all'insegna del relax, mantenendo lo stesso alloggio durante tutto il tempo e senza dover pensare ai trasferimenti. Rispetto alla variante di prenotare un alloggio a terra e partecipare ad escursioni giornaliere alle rispettive isole, questo modo di viaggiare non è nemmeno troppo caro.

In base al tempo e al vento i catamarani o le barche a vela si recano, per esempio, alle isole di Mahé, Praslin, La Digue e le vicine più piccole. Mentre si naviga attraverso le acque, ci si può rilassare sotto al sole, ammirando e fotografando i fantastici panorami o sfruttadno le numerose opportunità per fare snorkeling, immersioni o escursioni. Allo stesso tempo ci si muove ad una velocità ideale per l'anima ed il corpo - che puó portare alla riscoperta di uno stile di vita lento. (Info presso Silhouette Cruises)

ImageLa crociera Sea Shell & Sea Pearl in tutto il suo splendore!

Chi ha voglia di navigare le acque in modo indipendente su uno yacht privato può o arrivare con la propria imbarcazione o eventualmente affittarne una per diversi giorni - con o senza equipaggio. Così si può definire da soli il tracciato, ma è comunque vivamente consigliato consultare degli esperti. Senza dubbio vale la pena avere a bordo un team del posto per non perdersi le baie più belle, i migliori siti di immersione, le scogliere e altre attrazioni.

La navigazione tra le Inner Islands è abbastanza sicura, le zone intorno alle Outer Islands, tuttavia - soprattutto a causa della presenza di zone di secca - sono adatte solo a skipper esperti. Per le Amirante e Aldabra è necessaria una licenza speciale. Dato che di tanto in tanto alcuni pirati arrivano all'Oceano Indiano da sud, dal Corno d'Africa, prima di partire ci si dovrebbe informare sulla situazione attuale in termini di sicurezza. L'organizzatore Sunsail offre barche in buono stato di manutenzione e ben attrezzate. Inoltre gli skipper possono informarsi sulle varie offerte presso le agenzie specializzate e gli offerenti locali come Mason's Travel, Dream Yacht Seychelles o Creole Travel Service.

 

Escursionismo

Chi si reca alle Seychelles sicuramente pensa soprattutto a prendere il sole in spiaggia, fare immersioni e oziare alla grande. Tuttavia, queste isole tropicali sono tra le poche dove vale anche la pena fare escursioni a piedi. I percorsi sono numerosi e facili da individuare, poiché l'Ufficio del Turismo si è impegnato per crearne una gran parte e a dotarli di segnaletica. In quest'ottica è stata creata una piccola serie di guide illustrate chiamate "Nature Trails". Qui non solo vengono descritti i sentieri attraverso la natura di Mahé, Praslin e La Digue, l'attenzione infatti si sposta spesso verso le caratteristiche uniche della flora e della fauna. Gli opuscoli sono disponibili a Victoria, all'Ufficio di Informazioni Turistiche e ai giardini botanici.

Le passeggiate alle Seychelles sono consigliate in particolare da giugno a ottobre, in quanto in questi mesi vi è meno umidità. Per alcuni giri vale la pena assumere una guida. Anche se un'isola può sembrare piccola non è poi così difficile perdersi tra i boschi e le rocce e c'è un po' di gente che ha già dovuto passare la notte all'adiaccio. Inoltre, le guide conoscono molto bene la flora e la fauna locali e possono farvi notare dettagli che altrimenti sarebbero trascurati. Spesso la guida porta anche acqua, snack, frutta e a volte prepara persino un delizioso barbecue in spiaggia.

Se si va a fare una passeggiata a piedi in gruppo ovviamente si dovrebbe tenere il passo del più debole del gruppo come punto di riferimento nella scelta del livello di difficoltà e velocità. Durante qualsiasi escursione non dovrebbero mancare una macchina fotografica un copricapo, crema solare e tanta acqua. Anche un repellente per insetti può tornare decisamente utile. A causa dei sentieri a volte scivolosi e gli occasionali punti ripidi è meglio portarsi delle scarpe da escursione/sportive ben profilate o sandali da trekking. È meglio iniziare le passeggiate nelle prime ore del giorno, dato che in questo orario il clima è naturalmente più favorevole che all'ora di pranzo. Quando si programmano escursioni ad altitudini più elevate è meglio tenere in considerazione anche il meteo. Può succedere che delle nubi basse intorno alla cima distruggano in un colpo solo le speranze di godersi una bella vista dalla vetta.

Se si decide di fare una lunga gita di un giorno si dovrebbe comunicare alla propria struttura dove si intende andare e per quando è previsto il ritorno. Va ricordato che la discesa durante a un tour in montagna può essere faticosa quanto la salita - è quindi un buon consiglio scendere prima di essere stravolti. Nel calcolo dei tempi c'è da tener conto di deviazioni e tempi di ricerca del sentiero in modo da tornare in albergo prima dell'arrivo del crepuscolo. Chi desidera prenotare una guida turistica può rivolgersi, per esempio, alla Survey Division al Ministry of Land Use and Habitat, alle agenzie di viaggio in loco e, naturalmente, al proprio albergo (Survey Division, Independence House, Victoria/Mahé, Tel. 428 44 44).

 

Pescare

Le acque delle Seychelles sono sede di alcune delle zone di pesca più ricche del mondo. La pesca è quindi un'esperienza unica e c'è una possibilità davvero realistica di catturare qualcosa di grosso. Trofei sensazionali come pesci vela e barracuda, marlin e carango arcobaleno rendono l'arcipelago un luogo ideale per i pescatori sportivi esperti ed i principianti più entusiasti. I mesi da giugno a ottobre sono quelli preferiti dai pescatori d'alto mare, mentre il resto del tempo è ideale per la pesca a terra e la pesca con la mosca.

La varietà di barche a noleggio e la gamma di uscite di pesca si adattano ai desideri individuali. Un’alternativa economica e allo stesso tempo molto gratificante è quella di chiedere di poter partecipare a una battuta di pesca con i pescatori locali. Tramite la pesca tradizionale da barca si possono catturare pesci come cernie, labridi e dentici, che sono tra i pesci più gustosi di tutto il mondo.

ImageUn'uscita di pesca alle Seychelles è un'esperienza unica.

È difficile trovare negozi di pesca alle Seychelles, pertanto si consiglia di portare la propria attrezzatura da casa. Quando si partecipa ad una escursione gli organizzatori forniscono ai loro clienti le attrezzature necessarie. Le acque intorno a Silhouette sono ritenute molto ricche di pesci: qua durante la stagione giusta si possono catturare i pesci vela. Gli esperti sostengono che la zona intorno alle isole coralline di Bird e Denis, dove i fondali scendono a picco direttamente dopo la barriera, sia ricca di pesci di grandi dimensioni. Squali, tonni, marlin, bonitos e molte altre specie vengono qui in cerca di cibo. Nella parte più a sud dell'arcipelago sta diventando sempre più popolare pescare direttamente dalle piatte spiagge sabbiose tipiche delle isole coralline, in particolare la pesca con la mosca. Un altro consiglio per chi pratica la pesca con mosca è la laguna dell'atollo di Saint-François, parte del gruppo Alphonse. Inoltre, un’uscita di pesca nei pressi di Praslin o La Digue è accompagnata non solo da un grande bottino, ma anche da un fantastico panorama.

Alle Seychelles non è richiesta alcuna licenza di pesca per la pesca sportiva. Naturalmente i pescatori devono rispettare alcuni obblighi legati alla conservazione dell'ambiente. In alcune zone, tra cui i parchi nazionali marini come Curieuse e Ste. Anne, la pesca è consentita in modo limitato o vietata del tutto. I ranger controllano spesso le acque. Tra i pescatori sportivi è anche comune ributtare i pesci catturati in mare quando sono ancora vivi, dopo la classica foto con la preda. L'uso di arpioni è vietato. Diverse gare di pesca vengono organizzate nel corso di ogni anno (vedi Eventi e Festività). Particolarmente interessante per i partecipanti stranieri è il IGFA Fishing Tournament, che si svolge nella seconda settimana di ottobre.

La responsabilità di promuovere l'industria della pesca e la conservazione delle risorse è in mano alla Seychelles Fishing Authority (SFA), un'entità semipubblica.

 

Golf & Tennis

Gli appassionati di golf possono dedicarsi alla loro passione anche alle Seychelles, peraltro in mezzo a dei panorami mozzafiato. Un campo a 9 buche può essere trovato al Seychelles Golf Club presso la Anse aux Pins a Mahé (Tel. 43 76 234, tutti i giorni dalle 8:30 alle 18). Sono accettati anche giocatori ospiti, che possono acquistare delle membership temporanee durante il soggiorno. Un vero paradiso per professionisti e dilettanti è il campo di 18 buche dietro al Lémuria Resort a Praslin. Questo posto è davvero bello ed unico perché i fairway si estendono lungo meravigliose spiagge bianche circondate da palme e fitta giungla. Anche chi non soggiorna presso l'hotel può accedervi, e vengono offerti corsi per tutti i livelli (tel. 42 81 230 www.lemuriaresort.com).

ImageIl Lémuria Resort a praslin ha un campo da golf da 18 buche.

Molti grandi alberghi possiedono un campo da tennis, ma è meglio portarsi l'attrezzatura necessaria da casa, dato che il materiale da affittare non è sempre di qualità convincente. Negli alberghi Hotel Berjaya Beau Vallon Bay a Mahé e Lémuria Resort a Praslin anche chi non è ospite può giocare, dietro pagamento (10€). Si possono ottenere ulteriori informazioni presso la relativa struttura.

 

Ciclismo

Dal momento che le isole delle Seychelles sono di dimensioni ridotte è naturale voler esplorare la bellezza della natura anche in bicicletta. È possibile affittare biciclette a La Digue e Praslin. In particolare, ci si dovrebbe muovere in bici a La Digue proprio perché si tratta del principale mezzo di trasporto. Oltre ai punti di noleggio bici, anche la maggior parte delle sistemazioni offre biciclette in affitto, inclusi i seggiolini per bambini.

A seconda del periodo di noleggio e le condizioni del mezzo i prezzi variano tra i 5 e i 10€ al giorno. Le bici generalmente sono mountain bike stabili e robuste - la tipologia ideale, dato che non tutte le strade sono asfaltate. Si raccomanda di controllare le gomme, il manubrio e i freni prima del viaggio, soprattutto se si sta progettando un viaggio più lungo. Non bisogna aspettarsi troppo dalle biciclette, perché l'aria salmastra del mare, l'umidità ed il continuo cambio di utenti incidono tanto sulla loro qualità. Inoltre le bici non hanno fanalini - quindi se si vuole guidare al buio è meglio essere dotati di un frontalino.

Soprattutto i ciclisti inesperti devono tenere conto del fatto che può essere molto faticoso spostarsi con le temperature tropicali e l'umidità in parte molto alta sulle strade a volte sconnesse delle isole. É una buona idea portarsi dell'acqua e alcune provviste e fare una pausa di tanto in tanto.

Attenzione: anche quando si va in bici si deve stare sulla sinistra! Bisogna fare anche attenzione (specialmente a Praslin) alle strade strette e al fatto che in parte sui bordi ci sono canali di drenaggio molto profondi.

 

Equitazione

A Mahé vi è l'opportunità di scoprire l'isola a cavallo: una fantastica esperienza per ammirare le lunghe spiagge bianche da una prospettiva unica. Chi ha voglia di provare può farlo presso il Turquoise Horse Trails vicino alla Anse Barbarons (Tel. 2638850), le uniche scuderie dell'isola principale. Con prezzi che partono da 50€ si può partecipare ad una cavalcata con guida.

In particolare la mattina presto o in serata conviene fare un giro vicino al mare perché in queste fasce orarie non c'è quasi nessuno in spiaggia. In alternativa si può provare un'escursione attraverso la foresta pluviale tropicale. È possibile anche noleggiare cavalli per pic-nic romantici in coppia o per matrimoni o servizi fotografici.