x
+ -
Seychelles image

Mahé (SEZ)

x

Aeroporto Andata Ritorno
*From October 2017

Guida alle Seychelles La guida di viaggio completa per le Seychelles

Mappa delle Seychelles

Mangiare e bere

Cucina creola

Come la popolazione delle Seychelles, anche la cucina è caratterizzata dall'influenza di diverse regioni del mondo - e quindi l'offerta culinaria è altrettanto varia. La cucina creola combina i piatti esotici indiani ed asiatici con i sapori piccanti dell'Oriente e alcune ricette più raffinate della cultura culinaria europea. Questi elementi trovano la loro espressione in un mix unico nel suo genere.

La base di questa cucina è caratterizzata dagli ingredienti naturali che la terra e le acque circostanti hanno da offrire. Difficilmente è possibile trovare pesce e frutti di mare di una tale freschezza e varietà in un altro posto del mondo. Tra i più conosciuti pesci che si possono pescare in queste acque ci sono tonni, bonito, cernie, dentici, barracuda, sgombri, orate, astici e calamari. Image

I pesci in genere vengono grigliati, ma a seconda della varietà possono anche essere bolliti, fritti e cotti in forno, spesso tagliati a dadini e cucinati sotto forma di curry. Il pesce alla griglia con una salsa creola al pomodoro o al peperoncino, o un delizioso curry con latte di cocco fresco sono prelibatezze uniche da provare assolutamente.

Image
Image
Image
Image

Anche pollo o maiale vengono utilizzati come base per i curry. Riso, verdure e salse molto piccanti fanno da contorno. Inoltre vengono spesso serviti manioca, patate, frutti del pane e chutneys preparati con frutti locali come la papaia. Un'altra specialità che si dovrebbe provare è la zuppa tec-tec, il cui componente principale sono le piccole conchiglie che portano lo stesso nome. Per terminare in allegria una bella cena ci sono i deliziosi dolci, tra cui le praline al cocco, le banane bollite in latte di cocco o l'ananas caramellato. Alcuni dessert più leggeri come macedonie di frutta o sorbetti arricchiscono molti menù.

Una vasta gamma di spezie regala ai piatti un fascino creolo; vengono usati la vaniglia, la cannella, i chiodi di garofano, la noce moscata, la citronella, il patchouli ed il peperoncino. Lo zenzero e l'aglio sono tra le spezie preferite dei seychellesi e vengono utilizzati in quasi ogni piatto.

Chi volesse replicare la cucina delle Seychelles anche a casa può fare scorta di ingredienti e spezie appropriate al mercato di Victoria. Il mix di spezie per la salsa al curry, che consiste tra l'altro di curcuma, cardamomo, zenzero, coriandolo, aglio, pepe, cumino, semi di senape e peperoncino, può essere comprata già pronta.

 

Mezza pensione, pensione completa o self-catering?

Negli alberghi che offrono mezza pensione o pensione completa viene spesso proposta cucina europea, anche sotto forma di buffet. Inoltre, di solito c'è una vasta scelta di pesce fresco e frutti tropicali. La colazione standard delle strutture ricettive è spesso simile alla tipica colazione continentale: toast, burro salato, marmellata, uova, caffè o tè e succo di frutta.

Per pranzo si può mangiare bene e a prezzi ragionevoli nei tanti piccoli take-away, che però spesso chiudono nel primo pomeriggio. Qui generalmente vengono serviti riso o noodles insieme a verdure, insalate di cavolo o chutney e una salsa delicata. A mezzogiorno infatti spesso fa troppo caldo per un pasto abbondante. Una buona alternativa è il cibo fresco e leggero servito nei numerosi bar e bancarelle sulla spiaggia: qui si può gustare pesce fresco alla griglia e frutti di mare con verdure, ma anche insalate fresche, frutta e frullati. Presso i vari mini-market delle isole, si possono acquistare, oltre agli snack confezionati, anche le samosas, ideali per uno spuntino. Questi calzoncini provenienti dall'India e ripieni di patate, pesce o carne hanno un gusto delizioso.

ImageSu tante spiagge è possibile trovare banchetti di frutta fresca
ImageLe escursioni organizzate spesso includono anche un delizioso barbeque

Chi opta per una struttura self-catering, ossia un alloggio dotato di cucina completamente attrezzata, può preparare i propri pasti in modo indipendente acquistando gli ingredienti nei supermercati, mercati e negozi della zona. Solitamente le strutture self-catering mettono a disposizione uno starter package, che include ingredienti base come sale e pepe, olio, burro, a volte anche pane e marmellata. Chi cerca prodotti tipici italiani o europei (il classico esempio è quello della Nutella), deve prepararsi a pagare dei prezzi piuttosto alti.

ImageTante strutture delle Seychelles includono anche moderne cucine completamente attrezzate.

I ristoranti si sono per lo più adeguati al gusto degli ospiti provenienti da tutto il mondo e offrono una gamma molto ampia di pietanze, che spaziano da piatti creoli a pasta, pizza, insalate e specialità alla griglia, così come prelibatezze asiatiche. Sulla maggior parte delle isole la diversità gastronomica non è così grande, ma a Mahé e Praslin si possono comunque trovare ristoranti italiani, francesi, indiani, cinesi e creoli.

In genere è consigliabile prenotare un tavolo se si vuole mangiare fuori la sera. Inoltre, per le cene raffinate a partire da prezzi di fascia media agli uomini è richiesto di portare pantaloni lunghi e calzature adeguate. Per evitare sorprese al momento di pagare il conto si dovrebbe tenere a mente che in molti ristoranti il prezzo sul menú non include le tasse o il servizio. Spesso nella parte inferiore del menù c'è un'indicazione del tipo: 10% service charge and 15% VAT.

on

Il Chez Batista è un ristorante molto amato di Mahé


 

Bevande

Di solito alle Seychelles si beve acqua durante i pasti. Coloro che volessero bere bevande alcoliche possono approfittare di una gamma piuttosto ampia di bevande. Consigliamo la birra SeyBrew, localmente prodotta con licenza tedesca oppure i vini provenienti da Francia o Sud Africa, che però non sono proprio a buon mercato. Calcolate di spendere di più anche per alcuni drink più alcolici o per i cocktail. Le bevande a base di rum di marca Takamaka Bay o altri drink a base di vodka sono molto popolari alle Seychelles.

Due bevande molto amate dai seychellesi sono il "Buka" ed il "Kalou"; quest'ultimo deriva dal succo fermentato delle infiorescenze delle palme da cocco e ha un sapore dolce o amaro, a seconda del livello di fermentazione (maggiore è il contenuto di alcol, più sarà amara la bevanda). Il "Buka" si ottiene dalla canna da zucchero ed è simile al rum; di solito è prodotto in casa, la qualità quindi è variabile.

Limonate, coca cola, acqua tonica, ginger ale e Bitter Lemon vengono prodotti localmente e consumati intensamente. L'acqua gassata è conosciuta sotto il nome di soda. Sicuramente si dovrebbero provare i succhi di frutta freschi e lo squisito latte di cocco. Con la citronella fresca si produce un tè, "Citronelle", rinfrescante e rigenerante che è spesso servito a fine pasto.